Parsha Noach (Noè), porzione di Torah di questa settimana.
Village of Hope & Justice Ministry  - Cod. Fisc. 95117280636
My Blog

Parsha Noach (Noè), porzione di Torah di questa settimana.

Un doppio arcobaleno sopra le alture del Golan
 
Parsha Noach (Noè), porzione di Torah di questa settimana.
Questa è la porzione della Scrittura che verrà letta nelle sinagoghe di tutto il mondo durante il servizio di Shabbat (Sabato). Vi invitiamo a leggere insieme a noi; sappiamo che sarete benedetti e riscoprirete l'importanza del patto e di unità con Dio!
Parsha Noè (Porzione Torah Noe’ il cui nome vuol dire riposo)
Genesi 6: 9-11: 32; Isaia 66: 1-24; Luca 1: 5-80

"Questo è il racconto di Noè e della sua famiglia." (Genesi 6: 9)

Nella scorsa settimana Torah porzione (Parsha), abbiamo ripreso il ciclo del nostro studio settimanale della Parola di Dio fin dall'inizio con lo studio con lo stesso nome: Bereisheet (In the Beginning).
Questa settimana, continuiamo il nostro studio dal primo libro di Mosè con il personaggio biblico di Noè, l'unico uomo giusto della sua generazione.
"Noè era un uomo giusto, integro tra la gente del suo tempo, e camminò fedelmente con Dio." (Genesi 6: 9)
Sollevamento della Torah per tutti di vedere al Occidentale (del Pianto)
Muro nella Città Vecchia di Gerusalemme. (Foto: Israele  Ministero del Turismo)
Noe’: un uomo giusto
Le Scritture ebraiche descrivono Noè come Tzadik (צַדִּיק giusti) e Tamim (תָּמִים puro, innocente, completo e impeccabile).
Noe’ è in contrasto con il tempo in cui visse. Nei sei capitoli della  Bibbia in cui è descritta la vita di Noè il mondo è già descritto come pieno di violenza e corruzione.
"La terra era corrotta davanti a Dio, e la terra era piena di violenza. Così Dio guardò la terra, ed ecco, era corrotta; perché ogni uomo aveva pervertito la sua condotta sulla terra "(Genesi 6: 11-12).
Dio ha promesso di distruggere ogni persona, tutti tranne Noè e la sua famiglia. Queste sei persone sarebbero miracolosamente state salvate in un'arca che Dio ordinò a Noè di costruire.
Noè obbedì a Dio, anche se non vide alcuna prova dell’ imminente diluvio.
Per questo motivo, il libro di Ebrei comprende Noè come uno degli eroi della nostra fede:
"Per fede Noè, avvertito da Dio di cose che non si vedevano ancora, in segno di riverenza preparò un'arca per la salvezza della sua famiglia, con la quale condannò il mondo e divenne erede della giustizia che è secondo la fede." (Ebrei 11: 7)
La costruzione dell'arca, di James Tissot
La fede assoluta di Noè in Dio, che ha portato in obbedienza senza compromessi, è stata la ragione per cui era in grado di entrare veramente un luogo di riposo benedetto.
In realtà, il nome di Noè, o Noach in ebraico, significa riposo.
Non era un uomo che "si appoggiò sulla sua comprensione" di una situazione, ma ebbe fiducia con tutto il cuore nella Parola del Signore e obbedì.
Dio ci fa arrivare in questo luogo di pace e di riposo quando impariamo ad avere fiducia in modo semplice e ad obbedire a Dio e alla Sua Parola. Troppo spesso cerchiamo di ragionare su tutto e di assicurarci che qualcosa abbia un senso o che sia d'accordo con la nostra teologia prima di rispettare i comandi di Dio.
"Vediamo, dunque, compiere ogni sforzo per entrare in quel riposo, affinché nessuno perirà, seguendo il loro esempio di disobbedienza." (Ebrei 04:11)
"Il Dio della speranza vi riempia di ogni gioia e pace, come vi fidate in Lui, in modo che si possa traboccare con speranza per la virtù del Ruach HaKodesh (Spirito Santo). "(Romani 15:13)
Noe’  (Mosaico, nella Basilica di San Marco, Venezia)
Il Diluvio Universale
"E io, ecco, io faccio portare il diluvio di acque sulla terra, per distruggere ogni carne in cui è alito di vita, di sotto al cielo; tutto ciò che è sulla terra perirà. "(Genesi 6,17)
In questoa porzione di Torah (Parsha), Dio ordina a Noè di costruire un'arca grande (chiamato teivah תֵּבָה in ebraico) in grado di contenere una coppia di ogni specie di animali. Una terribile diluvio di acqua sta per venire, che avrebbe spazzato via ogni essere vivente sulla terra, ad eccezione di quelli salvati sull'arca.
Così intenso è il dolore di Dio sulla corruzione del genere umano, che ha deciso di fare tabula rasa e stabilire il Suo patto con Noè:  
"Ma io stabilirò il mio patto con voi; e verrai nell'arca, tu, ei tuoi figli e tua moglie, le mogli dei tuoi figli con te. E di ogni creatura vivente di ogni carne, due di ogni specie si si mettono nell'arca, per conservarli in vita con te; . siano maschio e femmina "(Genesi 6: 17-19)
Noè non è un costruttore di barche per il commercio e il lavoro è non piccola impresa.
Egli deve sigillare dentro e fuori l’arca di pece (catrame), in modo che possa galleggiare sull'acqua e tenere tutto asciutto all'interno. La barca richiede un alto livello di artigianalità, e probabilmente una ripartizione di saggezza soprannaturale che viene donata da Dio solo a Mosè. Non solo la barca deve trasportare una serie incredibile di animali e una quantità enorme di sforzi, ma deve anche sopportare la pioggia per 40 giorni e 40 notti. E anche dopo che smette di piovere, altri 150 giorni ci saranno prima che le acque si ritirino.
L'arca arriva finalmente a riposare sul monte Ararat. Noè escogita un metodo per determinare quando è sicuro  lasciare l'arca osservando il comportamento degli uccelli. Manda un corvo che ritorna quando non trova posto per riposare. Una settimana passa e manda fuori una colomba. Ritorna come ha fatto il corvo.
Più tardi, Noè manda fuori una colomba, e quando ritorna con un ramoscello d'ulivo, comprende che le acque si sono prosciugate nella misura sufficiente a consentire alla vegetazione di iniziare a crescere. Un'altra settimana passa prima che Noè mandi di nuovo la colomba. Quando lei non torna affatto, capisce che è sicuro di uscire dall'arca.
In una scena che ricorda della Creazione, Dio comanda a Noè e alla sua famiglia di uscire e di riempire la terra, per essere fecondi e moltiplicarsi. Dio ordina di nuovo il consumo di erbe verdi e ora all'umanità permette di mangiare la carne degli animali; tuttavia, Dio proibisce di mangiare sangue. Dio proibisce l’ istituzione di pena di morte per omicidio, ricordando che l'uomo è stato creato a immagine di Dio e, quindi, la vita di ogni essere umano è molto prezioso. Questo passaggio è un promemoria per noi che quando guardiamo gli altri, dobbiamo vederli come immagine e somiglianza di Dio Onnipotente.
"Chi sparge il sangue dell'uomo, dall'uomo il suo sangue sarà sparso; Perché ad immagine di Dio Egli ha fatto l'uomo ". (Genesi 9: 6)
L’arcobaleno: il Segno del Patto
Dopo che Noè e la sua famiglia furono emersi dalla Arca, hanno sacrificato a Dio l'offerta di animali puri usando l'Arca a tal fine. Dio promise a Noè che non avrebbe mai maledetto più la terra a causa della malvagità degli uomini, e mai più avrebbe distrutto ogni vivente, creatura sulla terra respirando come aveva fatto nel diluvio:
" Il Signore ne odorò la soave fragranza e pensò: «Non maledirò più il suolo a causa dell'uomo, perché l'istinto del cuore umano è incline al male fin dalla adolescenza; né colpirò più ogni essere vivente come ho fatto."(Genesi 8:21)
Dio ha stabilito un arcobaleno nel cielo come segno del patto (Brit OT / אוֹת בְּרִית) con tutti gli uomini della terra: "Ho impostato il mio arcobaleno nella nuvola, e sarà il segno dell'alleanza tra me e la terra. "(Genesi 9,13)
Questa non è l'unica alleanza che Dio ha fatto. Altri requisiti risultavano da seguire, e ognuno è dotato di una suo particolare segno (ot). Il segno del patto di Abramo è la circoncisione di tutti i neonati maschi l'ottavo giorno. Il segno del patto mosaico è l'osservanza del settimo giorno, il sabato.
Gesù ha detto che il grande segno distintivo della fede in Lui, di avere la Torah scritta dentro i nostri cuori e le menti del Brit Chadashah (Nuova Alleanza) è l’amore:
"Da questo tutti sapranno che siete miei discepoli, se avrete amore gli uni gli altri." (Giovanni 13:35)
La generazionale maledizione di Cam
Dopo aver lasciato l'arca, Noè piantò una vigna. Anche se era un uomo giusto, è diventato ubriaco di vino ed è stato trovato dal figlio, Cam, svenuto nudo nella sua tenda. Due dei suoi figli, Sem e Yafet, sono stati benedetti dal padre perché camminavano in avanti e coperto la sua nudità; tuttavia, il figlio di Noè è stato punito per disonorare il padre.
Questo è una forte lezione per tutti i nostri figli. Il comando per onorare la nostra madre e il padre viene fornito con una promessa che vivremo una lunga e benedetta vita.
"Onora tuo padre e tua madre, affinché i tuoi giorni siano prolungati sulla terra che il Signore tuo Dio ti dà." (Esodo 20:12)
Insegnare ai bambini a rispettare adeguatamente i loro genitori protegge il loro futuro.
La Torre di Osservazione del Corallo a Elat, che è il punto più meridionale di Israele  e una zona di villeggiatura famosa per le famiglie israeliane e turisti.
Anche se tutta la famiglia di Noè fu salvata fisicamente, ognuno dovette scegliere la via della salvezza spirituale, una trasformazione del cuore. Sem e Yafet mostrarono un cuore e lo spirito giusto, mentre il loro fratello Ham, ha dimostrato che il suo cuore aveva bisogno di essere rigenerato.
Questa maledizione su Ham non è finita con lui, ma portata avanti di generazione in generazione.
Si può inconsapevolmente portare anche maledizione sulle nostre vite dai peccati generazionali della nostra famiglia prima di noi. Il sangue espiatorio di Gesù ha pagato il prezzo per tutti i nostri peccati e ha il potere di rompere queste maledizioni; tuttavia, dobbiamo ricevere, annunciare, e camminare nella nostra libertà nel Figlio. Uno dei figli di Cam è Cush. Suo figlio, Nimrod, ha iniziato il regno di Babele (l'attuale Iraq). Nimrod costruì anche la malvagia città di Ninive, a cui Dio mandò Giona a predicare il pentimento.
Torah scorrimento e Yad (puntatore Torah)
La torre di Babele fu costruita nella terra di Sennaar, che è in Babilonia (Iraq).
In ebraico, Babel significa confusione.











La torre di Babele, di Pieter Bruegel il Vecchio
La gente di tutto il mondo si unificò nell’ obiettivo di costruire la torre di Babele, ma le motivazioni erano fondate nel controllo e sulla ribellione contro Dio. Volevano controllare il loro destino.
"Ed essi dissero: 'Venite, costruiamoci una città e una torre, la cui cima è nei cieli; facciamoci un nome per noi stessi, per non disperderci sulla faccia di tutta la terra '". (Genesi 11: 4)
Di conseguenza, per salvare l'umanità da essere uniti a fare il male, Dio è stato costretto a portare confusione alla loro lingue per distruggere le loro opere.
"Venite, scendiamo e confondiamo la loro lingua in modo da non capirsi." (Genesi 11: 7)
E ' ironico che la cosa che temevano, essendo sparsi e suddivisi su tutta la terra, è esattamente quello che è successo a loro quando hanno tentato di garantire il proprio futuro senza fare affidamento su Dio.
"Il Signore li disperse di là sulla faccia di tutta la terra, ed essi cessarono di costruire la città." (Genesi 11: 8).  In tutto ciò che facciamo, dobbiamo esaminare le nostre motivazioni per vedere se stiamo cercando di "costruire un nome per noi stessi" o lavorare per costruire il Regno di Dio. Tutto ciò che è costruito con motivi impuri saranno distrutti nel Giorno del Giudizio. Tuttavia, vi è un principio che cui non dobbiamo discostarci: quando le persone entrano in unità di cuore, la mente, e lo scopo, nulla è impossibile per loro!
"E il Signore disse: 'In effetti sono un solo popolo e hanno tutti una lingua, e questo è ciò che si comincia a fare; ora nulla che si propongono di fare sarà trattenuto da li '". (Genesi 11: 6)
Un paio di ragazzi insieme nel mercato Mahane Yehuda a Gerusalemme.
Dio stesso riconosce che tale unità è una forza potente.
Quando ci sottomettiamo alla tattica del divide et impera, soccombiamo alla debolezza e sconfitta. Ecco perché il nemico delle nostre anime fa gli straordinari per causare divisioni nelle chiese, famiglie e matrimoni.
E 'in unità radicata nella giustizia e pietà che Dio comanda la sua benedizione:
"Ecco quanto è buono e quanto è soave che i fratelli vivano insieme! …Là il Signore ha ordinato la vita e la benedizione  per sempre "(Salmo 133: 1, 3)
Immaginate cosa i credenti possono realizzare quando sono motivati ​​dall'amore e uniti in propositi di Dio.


Uomini ebrei pregano insieme a Gerusalemme
Il linguaggio dell'amore.  Cosa è che ha creato tale unità tra la gente di Babele? Tutti parlavano la stessa lingua.
L'unica cosa necessaria per distruggere l'intera opera di costruzione della torre di Babele era quella di interrompere la loro comunicazione.
Ma la comunicazione non si basa solo sulla lingua o dialetto che si parla.
Un best-seller di Gary Chapman chiamato  “I cinque linguaggi dell’ Amore” analizza cinque diverse preferenze di comunicazione emozionali che collegano le persone  tra loro: parole di affermazione; atti di servizio; ricevere regali; tempo di qualità; e contatto fisico.La comprensione di queste preferenze possono aiutarci ad approfondire le nostre relazioni con gli altri nelle nostre case, il lavoro, e viaggi quotidiani.
 
Un uomo ebreo che indossa tefillin (filatteri) e un tallit (scialle di preghiera) detiene il rotolo della Torah.
A maggior ragione, i credenti sono da collegare in modo univoco gli uni agli altri attraverso il linguaggio dell'amore di Dio, che si esprime attraverso una sola mente, un solo cuore e un solo spirito radicato nella Sua Parola.
Questo è il modo in cui parliamo il linguaggio dell'amore di Dio: dobbiamo insegnare, esortare, rimproverare, incoraggiare e rispondere agli altri con il frutto del suo Spirito:amore, gioia, pace, pazienza, benevolenza, bontà, fedeltà, mitezza e dominio di sé (Galati 5: 22-23).
C'è un famoso detto ebraico: "Possa tu essere coperti nella polvere del Rabbi"
Coloro che seguono Gesù, camminando da vicino le sue orme e seduto umilmente ai suoi piedi, diventano coperti di polvere dei suoi sandali.
Comunicare nell'unità del linguaggio di Dio è un modo di essere in grado di identificare coloro che rientrano nella polvere di Yeshua e sono veramente Suoi discepoli (talmidim).
"Allora Gesù disse ai suoi discepoli: 'Chiunque vuole essere mio talmidim deve rinnegare se stessi, prenda la sua croce e mi segua. “(Matteo 16:24)

La venuta del Giudizio 
Proprio come il diluvio ai tempi di Noè, negli ultimi tempi, il giudizio verrà improvvisamente (Matteo 24: 36-41).
 Ma chi conosce il Signore non devono temere, perché Egli fornirà un rifugio sicuro, un teivah, dalla tempesta che infuria nella tribolazione così come ha fornito l'arca per Noè e la sua famiglia.
 Il profeta Isaia scrisse,
"Vieni, mio popolo, entra nelle tue stanze e chiudi le tue porte dietro di te; nascondi te stesso, cosi’, per un istante, finché l'indignazione è passata. "(Isaia 26:20)
Possiamo uscire dalla Arca di rifugio di Dio nell'unità della fede, per stabilire i nuovi cieli e la nuova terra di pace e la giustizia sotto il dominio del Messia, Gesù.
"Essi saranno il mio popolo e io sarò il loro Dio. Io darò loro semplicità di cuore e di azione, in modo che possano aver sempre paura di me e che tutto possano stare bene per loro e per i loro figli dopo di loro. Io farò un patto eterno con loro ... io gioirò nel fare loro del bene e sarà sicuramente li che pianterò in questo paese con tutto il cuore e l'anima. "(Geremia 32: 38-41)
"'Portate tutte le decime alla casa del tesoro, perché vi sia cibo nella mia casa. Provatemi in questo”, dice il Signore degli eserciti, e vedrete se io non vi aprirò le cateratte del cielo e non riverserò su di voi tanta benedizione che non vi sia più dove riporla '. "(Malachia 3:10)

0 Comments to Parsha Noach (Noè), porzione di Torah di questa settimana.:

Comments RSS

Add a Comment

Your Name:
Email Address: (Required)
Website:
Comment:
Make your text bigger, bold, italic and more with HTML tags. We'll show you how.
Post Comment
RSS Follow Become a Fan

Delivered by FeedBurner


Recent Posts

Torah Portion Pinchas (Phinehas)/Porzione Torah Pinchas (Phinehas)
Serie di Studi Biblici Messianici: Yeshua Ha Mashiach (Gesu' Cristo il Messia) nel Vecchio Testamento (in Italiano)
Torah Portion Balak/Porzione Torah Balak
Torah Portion Chukat/Porzione Torah Chukat
Time of Judgement/Tempo di Giudizio

Most Popular Posts

ASILO NIDO FAMIGLIA BILINGUE A DOMICILIO
Welcome to Your Family Home: Start Up Imma: The Mommy’s Start Up
IO SONO LA VITE, VOI SIETE I TRALCI
SUMMER CAMP 2013 UPDATES
SUMMER CAMP 2013

Categories

"Messianic Bible Studies Series" Registration
A MOBILE COLLEGE
BACK TO SCHOOL 2013
BAMBINI DALLA SCUOLA DI STRADA ALLA SCUOLA IN CASA
Baxk To School 2014
Believe
BIBBIA PROFETICA MESSIANICA ANNO 5775 PRIMA PORZIONE DI TORAH DELL'ANNO
Casa di Preghiera & Accoglienza Place of Shalom Pozzuoli, Napoli
Casa di preghiera di Gerusalemme
Cio' in cui crediamo
Come l'Apostolo Paolo
Con i miei occhi la biblioteca per i nonni e i disabili visivi
CORSI AUTUNNALI SETTIMANALI
CORSI DI ITALIANO PER STRANIERI
CORSO DI CUCITO
CORSO DI DECOUPAGE
CORSO DI EBRAICO BIBLICO A POZZUOLI IN SEDE E ONLINE SONO APERTE LE ISCRIZIONI
Daily Drop
Daily Mitzvah (Maimonides)
Daily Prayer Points
Daily Tehillim
Daily Wisdom
Daily Word
EMPLOYMENT AVAILABLE Welcome to Your Family Home: Start Up Imma: The Mommy’s Start Up
English Courses for You
EVENTO TRE PER DUE
Facilitating and enhancing social inclusion of people with special needs
Generate a list of Yahrzeit dates, Hebrew Birthdays, or Hebrew Anniversaries for the next 20 years
Healing
Holocaust Memorial Day
II Porzione di Torah dell'anno 5775
IO SONO LA VITE, VOI SIETE I TRALCI
Israel Updates
Italian House of Prayer Jerusalem/Casa di Preghiera Italiana a Gerusalemme
Kehila News Israel
La Stanza di Elia/Elijah Room
LEADERSHIP COURSE
Messianic Bible
Missione la pupilla del suo occhio 2015
MISSSION 3721
Monthly Newsletter
My Dream
ORFANI E VEDOVE
Our Tithes to Israel - Le Nostre Decime a Israele
Prayer Points
Raccolta Fondi Asilo Nido Bilingue Gratuito de L'Aquila
Raccolta Fondi per Emergenza Terremoto Amatrice, Italia - Fundraising Earthquake Emergency for Italy
RECUPERO MATERIA SCOLASTICA INGLESE
Scriptural References and daily Prayer Points
SERVIZI DI GUIDA TURISTICA E ACCOMPAGNATORI TURISTICI (CORRIERI)
SHINE PROJECT - FREE WORKSHOP
SMALL THINGS MAKE BIG CHANGES IN PEOPLE LIVES
START-UP IMMA (in ebraico mamma)
Start-Up Imma al Social Lab - Il Forum Regionale sulle Politiche Sociali - 13 Febbraio 2015 Pescara,
SUMMER CAMP 2013
TEA Parties
Teacher's Hunt!
Tempi di Gloria
The Children of Zion, His Holy People.
The Day of Prayer for the Persecuted Church
The Marriage Service
THE PATH OF THE GODS & THE CALL OF GOD 13 APRIL 2013
This is Christmas - (Questo e' Natale) - Evento Gratuito per bambini - Domenica 14, 21, 28 Dicem
This is Revival 2013 (Questo e' Risveglio 2013)
Time of Judgement/Tempi di Giudizio
Times of Glory Isaiah 66:18
TRAVEL TO ISRAEL 2013
TRAVEL TO UK 2013
Village of Hope & Justice Ministry (Onlus) Israele
Village of Hope & Justice MInistry Bible Studies
VILLAGE OF HOPE & JUSTICE MINISTRY MOBILE COLLEGE
Village of Hope & Justice Ministry Onlus Offerta Formativa Estate 2014
WAILING WALL: PRAYER REQUESTS AND ANSWERS TO PRAYER
Weekly Stories from Israel
Weekly Torah Portion
Welocome Home - Your room in Jerusalem - Italian House of Prayer Jerusalem
What we believe
Yad HaShoah Holocaust Memorial Day
Yamim Nora’im Anno 5775
Yom Kippur 5777 Appeal

Archives

July 2017
June 2017
May 2017
April 2017
March 2017
February 2017
January 2017
December 2016
November 2016
October 2016
September 2016
August 2016
July 2016
June 2016
May 2016
April 2016
March 2016
February 2016
January 2016
December 2015
November 2015
July 2015
March 2015
February 2015
January 2015
December 2014
November 2014
October 2014
September 2014
April 2014
January 2014
December 2013
September 2013
August 2013
July 2013
June 2013
May 2013
April 2013
March 2013
February 2013

powered by

Website Builder provided by  Vistaprint