Parasha (Porzione Torah).di questa settimana chiamata Vayera (e sembrava)
Village of Hope & Justice Ministry  - Cod. Fisc. 95117280636
My Blog

Parasha (Porzione Torah).di questa settimana chiamata Vayera (e sembrava)

Shabbat Shalom  a tutti voi,

Benvenuti alla Parasha (Porzione Torah) di questa settimana detta "Vayera" (e sembrava)
Questa è la parte della Torah che verrà letto nelle sinagoghe di tutto il mondo durante il servizio  di (Sabato) di Shabbat. Si prega di leggere insieme a noi e godere della scrittura!

Vayera (e apparve)
Genesi 18: 1-22: 24; 2 Re 4: 1-37; Luca 2: 1-38
" L'Eterno apparve ad Abrahamo alle querce di Mamre, mentre egli sedeva all'ingresso della tenda durante il caldo del giorno.” (Genesi 18: 1)
Nella porzione di Torah della scorsa settimana, Dio ha suggellato la sua Alleanza con Abramo, che ha promesso la terra ai suoi discendenti come un patrimonio eterna.
Questa settimana la porzione di Torah contiene attività angeliche di uno qualsiasi degli altri Parashot. In cui gli angeli appaiono ad Abramo come uomini, portando messaggi a lui e Sarah di eventi futuri a venire. Consentono inoltre di risparmiare Lot da una folla ostile, portano ad Agar l'acqua per il figlio, e il conforto ad Agar con la promessa di Ismaele di diventare una grande nazione. Nel corso della Parasha, gli angeli impediscono ad Abramo di sacrificare suo figlio Isacco.
Lettura dal rotolo della Torah
Questa settimana la Parasha (porzione di Torah) è intitolato Vayera (וירא), il che significa che è apparso. Si chiama così perché Abramo riceve nelle pianure di Hebron di Mamre tre ospiti misteriosi.
Sembra che Dio è in visita ad Abramo mentre sta in convalescenza dal suo Brit Milah o la circoncisione, che era avvenuto tre giorni prima. Nonostante il suo disagio, Abramo si occupa gentilmente ai suoi ospiti.
Abramo, nel dare il benvenuto ai tre uomini, sta dimostrando più che buone maniere. Questo atteggiamento di ospitalità aperta ha salvato molti la vita di un nomade nel clima del deserto aspro.
In realtà, questa usanza di accoglienza dello straniero o hachnasot orchim è uno dei due mitzvot ebraica (comandamenti) ancora in atto oggi che ha avuto origine in visita di Dio ad Abramo in questa Parasha. L'altro è bikkur cholim o visitare gli ammalati.

Possiamo essere certi che Dio vede quando siamo malati, ed Egli è presente per il conforto e la ministrazione per noi. Inoltre, gli angeli sono ancora attivi oggi per proteggere, salvare, aiutare, mettere in guardia e ci incoraggiano.
"L'Angelo dell'Eterno si accampa attorno a quelli che lo temono e li libera." (Salmo 34: 7)
Abramo e gli Angeli, di Aert de Gelder
Il Brit Milah

Il Brit Milah è più antico rituale e l'unico mitzvah (comandamento) del Giudaismo che è stata effettuata in comunità dagli Israeliti prima di entrare nella Terra Promessa. In realtà, Dio comandò a Giosuè di prendere coltelli di selce, al fine di circoncidere i loro figli, perché questo patto non era stato esercitato durante le peregrinazioni nel deserto.
"7 Così Giosuè circoncise i loro figli, che Dio aveva suscitato al loro posto, perché erano incirconcisi, non essendo stati circoncisi lungo la strada. 8 Quando si finì di circoncidere tutto il popolo, essi rimasero al loro posto nell'accampamento, finché furono guariti.9 Allora l'Eterno disse a Giosuè: «Oggi ho rimosso da voi il vituperio d'Egitto», e quel luogo fu chiamato Ghilgal fino a questo giorno."(Giosuè 5: 7-9)
Il Talmud (Legge orale ebraica) considera il milah (dal la'mul verbo che significa circoncidere) l'essere uguale a tutti gli altri comandi 612.
Possiamo vedere questo nella gematria ebraica. Dal momento che le lettere ebraiche sono anche i numeri, la parola brit ebraico, che significa patto, ha un valore numerico di 612 (scommessa = 2; reish = 200; yud = 10; tav = 400).
Così, quando brit (612) è combinato con il comandamento singolare del milah in Brit Milah, è uguale a 613, in altre parole, il numero totale dei comandamenti della Torah.
Sollevamento della Torah per tutti da vedere
Mentre chiunque può essere circonciso semplicemente per motivi di salute, quando una persona ebrea soddisfa questo comandamento in modo da essere in alleanza con Dio, eleva la circoncisione come un atto di santità. Il Brit Milah rappresenta il nostro legame con Adonai.
Per questo motivo, è considerato da alcuni come qualcosa di unicamente ebreo; la circoncisione è il segno dell'alleanza tra Dio e Abramo e la sua discendenza, per sempre. Nei tempi antichi, i Gentili sono stati, quindi, definiti come "quelli non circoncisi."

Per esempio, David chiamava il gigante Golia, un "incirconciso Filisteo".
"Allora Davide, rivolgendosi agli uomini che stavano vicino a lui, disse: «Che si farà all'uomo che ucciderà questo Filisteo e allontanerà la vergogna da Israele? Ma chi è mai questo Filisteo incirconciso, che osa insultare le schiere del DIO vivente?” (1 Samuele 17:26)
Che differenza avrebbe fatto a Davide e Israele se il prepuzio di Golia fosse stato intatto o no?
A David non è stato annunciato lo stato di condizione fisica di Golia; piuttosto, è stato sottolineando il fatto che questo gigante non era in santa alleanza con il Dio di Israele.
In altre parole, David ha proclamato una dichiarazione di fede che Dio avrebbe difeso l'alleanza e protetto Israele. Potrebbe essere stata una sfida di non guardare la forza e la prestanza del suo nemico, ma David non guardò altro che la forza e la fedeltà del Dio di Israele.
Golia ride di David, di Ilya Repin
Anche se il comandamento al popolo ebraico, quello di circoncidere i figli il giorno 8 è ancora vero, la Torah ci dice che Dio circonciderà il nostro cuore e quello dei nostri discendenti nell’amare e obbedire a Lui:
" L'Eterno, il tuo DIO, circonciderà il tuo cuore e il cuore dei tuoi discendenti, affinché tu ami l'Eterno, il tuo DIO, con tutto il tuo cuore e con tutta la tua anima, e così tu viva. (Deuteronomio 30: 6)
L'antico profeta ebreo, Geremia, chiamato a profetizzare al popolo ebraico sul circoncidere i loro cuori:
"Circoncidetevi per l'Eterno e rimuovete il prepuzio dei vostri cuori, o uomini di Giuda e abitanti di Gerusalemme, affinché il mio furore non prorompa come fuoco e non arda senza che alcuno possa spegnerlo, a motivo della malvagità delle vostre azioni!". (Geremia 4: 4)
Il problema della circoncisione si estende ben oltre il fisico e diventa una questione fondamentale del cuore.
La circoncisione del cuore non è fatta con mani d'uomo, ma si ottiene solo attraverso la sottomissione dei fedeli allo Ruach HaKodesh (Spirito Santo) nel seguire Yeshua (Gesù).
"nel quale siete anche stati circoncisi di una circoncisione fatta senza mano d'uomo, ma della circoncisione di Cristo, mediante lo spogliamento del corpo dei peccati della carne:." (Colossesi 2,11)
Un nonno israeliano tiene il suo nipote dopo il Brit Milah.
Per il bene dei dieci-La Minyan e la decima
Da uomo alleato con Dio, Abramo è a conoscenza di alcune informazioni privilegiate.
In questo Parasha, Abraham viene a sapere dell'intenzione di Dio di distruggere Sodoma e Gomorra a causa del loro peccato.
Nella supplica per il popolo di Sodoma e Gomorra, Abramo, il cui nome significa “padre di una moltitudine di nazioni”, vive come per il suo nome, agendo come un padre che ha pietà dei suoi figli. Egli chiede a Dio se il suo giudizio sarebbe cambiato se avesse trovato 50 uomini giusti lì.
Se i 50 non fossero stati trovati, Abramo implora per il bene di 40, poi di 30, poi di 20 e infine di 10. Dio promette che per il bene di 10 giusti, Egli non distruggerà le città.
Dieci è un numero importante che corrisponde alla lettera ebraica decimo, yud (י), che è stato originariamente pronunciata yad, che significa il braccio e la mano.
Quindi, possiamo capire che in ebraico, il numero 10 è un riferimento alla mano di Dio o braccio del Signore, che rappresenta la salvezza (Salmo 60: 5 e Isaia 53: 1), autorità (Isaia 40: 10-11) , potenza e forza (Isaia 28: 2), il giudizio (Esodo 15: 11-12), e la misericordia (Salmo 17: 7).
"Separazione da Dio a causa dei peccati e confessione delle proprie colpe
Ecco, la mano dell'Eterno non è troppo corta per salvare, né il suo orecchio troppo duro per udire.” (Isaia 59: 1)
La partenza di Lot e la sua famiglia da Sodoma, di Peter Paul Rubens
Dieci è così riconosciuto nel giudaismo dicendo che un minimo di 10 uomini ebrei, chiamato minyan, deve essere raccolto per tenere funzioni religiose nella sinagoga. Naturalmente, possiamo vedere esempi nella Scrittura, dove il numero 10 è associato con il potere e l'alleanza.
Dio mandò dieci piaghe sull'Egitto per mostrare la sua potenza agli Egiziani e salvare gli Israeliti. Ha scritto i Dieci Comandamenti su tavole di pietra per gli Israeliti in modo che essi avrebbero saputo come vivere una vita santa che proteggesse il loro rapporto di alleanza con Lui.
Dieci è anche una serie di test. Mosè mandò 12 spie a esplorare la Terra di Israele e 10 tornarono con un rapporto negativo. Nel deserto, i figli d'Israele furono testati da Dio 10 volte (Numeri 14:22). I salari di Giacobbe sono stati cambiati 10 volte da Laban. Daniele ei suoi amici sono stati testati per 10 giorni in Babilonia.
Dieci può anche rappresentare i nostri obblighi del patto. Un decimo del nostro reddito è anche la quota necessaria da dare al Signore. Anche questo è un test. Ogni volta che ci guadagniamo denaro, il test è quello di vedere se porteremo il primo 10% a Dio. E 'davvero una prova del nostro cuore, dove è il nostro primo atto di fedeltà? Inoltre, questo è l'unico posto nella Bibbia dove Dio ci invita alla prova!

" Portate tutte le decime alla casa del tesoro, perché vi sia cibo nella mia casa, e poi mettetemi alla prova in questo», dice l'Eterno degli eserciti, «se io non vi aprirò le cateratte del cielo e non riverserò su di voi tanta benedizione, che non avrete spazio sufficiente ove riporla." (Malachia 3:10)
La decima, portando un decimo pieno delle nostre entrate nella casa del Signore, è una prova. Il nostro registro delle finanze in uscita mostra il cuore e quello che facciamo con i nostri soldi come un test.
Per il bene di dieci, un decimo delle nostre entrate, Dio promette di rimproverare il divoratore. Egli non permetterà la distruzione dei nostri beni materiali per il bene di un decimo.
" Inoltre sgriderò per voi il divoratore, perché non distrugga più il frutto del vostro suolo, e la vostra vite non mancherà di portar frutto per voi nella campagna», dice l'Eterno degli eserciti. (Malachia 3:11)
Pomodori freschi al mercato Carmel di Tel Aviv (Foto: Vai Israele / Dana Friedlander)



Quando ci accorgiamo che i nostri profitti vengono divorati e non c'è abbastanza per soddisfare le nostre esigenze, è il momento di verificare se diamo fedelmente la decima.
 
Quando abbiamo la decima, dobbiamo solo portare a Dio ciò che a egli appartiene. È per questo che la Scrittura usa la parola "portare" e non "dare". Se qualcosa non ci appartiene, non è nostra per mantenere o dare via.
La decima non ci appartiene; appartiene al Signore. Per esempio, per trovare nella Scrittura in cui la gente non è riuscita a portare la decima e subito le conseguenze, abbiamo bisogno di guardare a Gerico, la prima città che Israele conquistò dopo aver attraversato il Giordano verso la terra promessa.
Gerico era la "decima" di tutte le altre città, perché era la prima conquistata. Dio disse a Israele di non prendere nulla del bottino di Gerico; ma un uomo disobbedì. Acan vagava per le macerie di notte, e rubò denaro e altri bottino, e li nascose sotto la sua tenda. Pertanto, Israele non ebbe la vittoria fino a quando Dio espose il peccato, e Acan insieme alla sua famiglia e tutti i suoi beni furono distrutti.
" 8 Un uomo deruberà DIO? Eppure voi mi derubate e poi dite: "In che cosa ti abbiamo derubato?". Nelle decime e nelle offerte. 9 Voi siete colpiti di maledizione, perché mi derubate, , tutta quanta la nazione." (Malachia 3: 8-9).
Un uomo prega ebrei il Occidentale (del Pianto) Wall indossando i tefillin (filatteri) e un tallit (lo scialle di preghiera).
Figli della promessa
Attraverso divertenti angeli, Abramo venne a sapere che Sarah, che era appena 90enne, avrebbe dato alla luce un figlio, nonostante la sua età avanzata. In effetti, Abramo aveva 100 anni quando nacque Isacco.
Lo chiamavano Yitzchak (Isacco) (dalla parola ebraica ridere-tzchok), perché Sara rise quando pensò a quello che l'angelo profetizzò.
Ma quando Yitzchak nacque,  il riso si trasformò da scherno alla gioia e delizia. "E Sara disse: «DIO mi ha dato di che ridere; chiunque lo udrà riderà con me.'" (Genesi 21: 6)
Questo contrasta la nascita di Ismaele, che portò lotta e dolore, anche se Abramo ovviamente lo amava profondamente, e Dio aveva promesso di fare di lui una nazione.
Decisioni nate dalla carne spesso portano conflitto e frustrazione, ma quando lo Spirito di Dio dà vita a qualcosa nella nostra vita, ciò porta gioia e risate, non solo a noi ma anche ad altri. Dio dice chiaramente ad Abramo e Sara che, sebbene egli avrebbe benedetto Ismaele e avrebbe fatto di lui una grande nazione, l'alleanza sarebbe passata attraverso la discendenza di Isacco. Isaac avrebbe quindi ereditato la Terra Promessa.
Per proteggere Isacco e l'alleanza, Ismaele, figlio della schiava, Agar, fu mandato via con la madre nel deserto dove egli avrebbe imparato ad avvicinarsi a Dio, chiamandolo a Lui stesso.
"17 E DIO udì la voce del ragazzo; e l'angelo di DIO chiamò Agar dal cielo e le disse: «Che hai, Agar? Non temere, perché DIO ha udito la voce del ragazzo là dove si trova. 18 Levati, solleva il ragazzo e tienilo forte con la tua mano, perché io farò di lui una grande nazione"(Genesi 21: 17-18)
Agar e Ismaele nel deserto, di Giuseppe Zola
Eppure, la fede di Abramo fu messa alla prova in modo molto più profondo. Nel capitolo 22, di questa Parasha, Dio lo chiama ad offrire Isacco in sacrificio.
"Così Abrahamo si alzò al mattino presto, mise il basto al suo asino, prese con sé due dei suoi servi e Isacco suo figlio e spaccò della legna per l'olocausto; poi partì per andare al luogo che DIO gli aveva detto." (Genesi 22: 3)
Fin dall'inizio, Abramo ebbe fiducia in Dio, nonostante l'enormità del comando di Dio. Forse, uno dei modi che lo aveva istruito era legato alla fiducia nell'invio nel deserto di suo figlio Ismaele.
La fede fu evidente quando Isacco chiese: "Dove è l'agnello (SEH)?" Abramo gli disse che Dio avrebbe provveduto all'agnello. Eppure, per amore di Isacco, Dio non fornì un agnello, ma un ariete (ayil). (Genesi 22,13)
A causa della fede di Abramo e la sua fiducia in Dio, Egli fornì un sacrificio sostitutivo per Isacco. Allo stesso modo, Dio stesso fornì un sacrificio sostitutivo per i peccati di tutti coloro che condividono la fede di Abramo.
"Poiché Dio ha tanto amato il mondo, che ha dato il suo unigenito Figlio, affinché chiunque crede in lui non perisca, ma abbia vita eterna.” (Giovanni 3:16)

0 Comments to Parasha (Porzione Torah).di questa settimana chiamata Vayera (e sembrava):

Comments RSS

Add a Comment

Your Name:
Email Address: (Required)
Website:
Comment:
Make your text bigger, bold, italic and more with HTML tags. We'll show you how.
Post Comment
RSS Follow Become a Fan

Delivered by FeedBurner


Recent Posts

Torah Portion Nitzavim-Vayelech (You are Standing / And He Went) - Porzione di Torah Nitzavim-Vayelech (state tutti davanti / e se ne andò)
Tithing this weekend helps us Change Jewish Lives Forever
Torah Portion Ki Tavo (When You Enter) - Porzione di Torah Ki Tavo (Quando si entra)
Torah Portion Ki Tetzev (When You Go Out) - Porzione di Torah Ki Tetzev (Quando uscirete)
Torah Portion Shoftim (Judges) - Porzione di Torah Shoftim (Giudici)

Most Popular Posts

ASILO NIDO FAMIGLIA BILINGUE A DOMICILIO
Welcome to Your Family Home: Start Up Imma: The Mommy’s Start Up
IO SONO LA VITE, VOI SIETE I TRALCI
SUMMER CAMP 2013 UPDATES
SUMMER CAMP 2013

Categories

"Messianic Bible Studies Series" Registration
A MOBILE COLLEGE
BACK TO SCHOOL 2013
BAMBINI DALLA SCUOLA DI STRADA ALLA SCUOLA IN CASA
Baxk To School 2014
Believe
BIBBIA PROFETICA MESSIANICA ANNO 5775 PRIMA PORZIONE DI TORAH DELL'ANNO
Casa di Preghiera & Accoglienza Place of Shalom Pozzuoli, Napoli
Casa di preghiera di Gerusalemme
Cio' in cui crediamo
Come l'Apostolo Paolo
Con i miei occhi la biblioteca per i nonni e i disabili visivi
CORSI AUTUNNALI SETTIMANALI
CORSI DI ITALIANO PER STRANIERI
CORSO DI CUCITO
CORSO DI DECOUPAGE
CORSO DI EBRAICO BIBLICO A POZZUOLI IN SEDE E ONLINE SONO APERTE LE ISCRIZIONI
Daily Drop
Daily Mitzvah (Maimonides)
Daily Prayer Points
Daily Tehillim
Daily Wisdom
Daily Word
EMPLOYMENT AVAILABLE Welcome to Your Family Home: Start Up Imma: The Mommy’s Start Up
English Courses for You
EVENTO TRE PER DUE
Facilitating and enhancing social inclusion of people with special needs
Generate a list of Yahrzeit dates, Hebrew Birthdays, or Hebrew Anniversaries for the next 20 years
Healing
Holocaust Memorial Day
II Porzione di Torah dell'anno 5775
IO SONO LA VITE, VOI SIETE I TRALCI
Israel Updates
Italian House of Prayer Jerusalem/Casa di Preghiera Italiana a Gerusalemme
Kehila News Israel
La Stanza di Elia/Elijah Room
LEADERSHIP COURSE
Messianic Bible
Missione la pupilla del suo occhio 2015
MISSSION 3721
Monthly Newsletter
My Dream
ORFANI E VEDOVE
Our Tithes to Israel - Le Nostre Decime a Israele
Prayer Points
Raccolta Fondi Asilo Nido Bilingue Gratuito de L'Aquila
Raccolta Fondi per Emergenza Terremoto Amatrice, Italia - Fundraising Earthquake Emergency for Italy
RECUPERO MATERIA SCOLASTICA INGLESE
Scriptural References and daily Prayer Points
SERVIZI DI GUIDA TURISTICA E ACCOMPAGNATORI TURISTICI (CORRIERI)
SHINE PROJECT - FREE WORKSHOP
SMALL THINGS MAKE BIG CHANGES IN PEOPLE LIVES
START-UP IMMA (in ebraico mamma)
Start-Up Imma al Social Lab - Il Forum Regionale sulle Politiche Sociali - 13 Febbraio 2015 Pescara,
SUMMER CAMP 2013
TEA Parties
Teacher's Hunt!
Tempi di Gloria
The Children of Zion, His Holy People.
The Day of Prayer for the Persecuted Church
The Marriage Service
THE PATH OF THE GODS & THE CALL OF GOD 13 APRIL 2013
This is Christmas - (Questo e' Natale) - Evento Gratuito per bambini - Domenica 14, 21, 28 Dicem
This is Revival 2013 (Questo e' Risveglio 2013)
Time of Judgement/Tempi di Giudizio
Times of Glory Isaiah 66:18
Tithes
TRAVEL TO ISRAEL 2013
TRAVEL TO UK 2013
Village of Hope & Justice Ministry (Onlus) Israele
Village of Hope & Justice MInistry Bible Studies
VILLAGE OF HOPE & JUSTICE MINISTRY MOBILE COLLEGE
Village of Hope & Justice Ministry Onlus Offerta Formativa Estate 2014
WAILING WALL: PRAYER REQUESTS AND ANSWERS TO PRAYER
Weekly Stories from Israel
Weekly Torah Portion
Welocome Home - Your room in Jerusalem - Italian House of Prayer Jerusalem
What we believe
Yad HaShoah Holocaust Memorial Day
Yamim Nora’im Anno 5775
Yom Kippur 5777 Appeal

Archives

September 2017
August 2017
July 2017
June 2017
May 2017
April 2017
March 2017
February 2017
January 2017
December 2016
November 2016
October 2016
September 2016
August 2016
July 2016
June 2016
May 2016
April 2016
March 2016
February 2016
January 2016
December 2015
November 2015
July 2015
March 2015
February 2015
January 2015
December 2014
November 2014
October 2014
September 2014
April 2014
January 2014
December 2013
September 2013
August 2013
July 2013
June 2013
May 2013
April 2013
March 2013
February 2013

powered by

Website Builder provided by  Vistaprint