Torah portion Vayikra/Porzione di Torah Vayikra
Village of Hope & Justice Ministry  - Cod. Fisc. 95117280636
My Blog

Torah portion Vayikra/Porzione di Torah Vayikra

Shabbat Shalom,
 
Welcome to Vayikra (And He Called), our study of the portion of Torah that will be read in synagogues around the world this Shabbat (Saturday).
 
VAYIKRA (And He Called)
Leviticus 1:1–5:26; Isaiah 43:21–44:23; Hebrews 9:1–28
 
“The Lord called to Moses and spoke to him from the tent of meeting.” (Leviticus 1:1)
 
Last week, Parasha Pekudei was the final Torah portion in the book of Exodus.
 
This Shabbat, we begin studying the Book of Leviticus. In Hebrew, Leviticus is called Vayikra after its opening word וַיִּקְרָא, which means and He called.

The Relevance of Offerings
 
“Speak to the sons of Israel and say to them, ‘When any man of you brings an offering to the LORD, you shall bring your offering of animals from the herd or the flock.  If his offering is a burnt offering from the herd, he shall offer it, a male without defect; he shall offer it at the doorway of the tent of meeting, that he may be accepted before the LORD.” (Leviticus 1:2–3)
 
The Torah portion, Vayikra, presents the laws of korbanot (קָרְבָּנוֹת offerings), including the korban olah (קָרְבַּן עוֹלָה) or burnt offerings.
 
The Hebrew noun olah means goes up because the priest would burn the offerings on the wood of the altar, the aroma would go up to be accepted by the Lord.
 
The Hebrew word korbanot comes from the root word k-r-v (קרב), which means to be close (karov). The sacrifices, once accepted by God restore closeness and intimacy between Him and His people.
 
It is our iniquities and sins that separate us from God and prevent us from establishing or maintaining a close relationship with Him.
 
“But your iniquities have separated you from your God; your sins have hidden His face from you, so that He will not hear.” (Isaiah 59:2)

A korban olah could be a ram, male goat, bull, pigeon, or turtle dove.



















Although some New Covenant believers consider the laws in Leviticus irrelevant and obsolete, they remain relevant and are indeed extremely important.
 
For instance, without them we cannot grasp the concept of blood sacrifice to atone for sin. That core concept in God’s plan for redemption helps us rightly understand the sacrificial death of Yeshua (Jesus) the Messiah.
 
Attempting to understand Yeshua’s death on the Roman execution stake without comprehending the blood sacrifices is like trying to build a house without a foundation. The home may last for a time but will not withstand the fierce storms without that solid base. 

Likewise, we must have a solid foundation in the Word of God to rightly understand the Word of God, as well as successfully navigate through the storms of life.

For some people, a guilty conscience over past sins causes them to be alienated from God, despite having received forgiveness. 
 
The blood sacrifice of Yeshua, however, was shed to restore us to right relationship with God and to completely cleanse us of any trace of a guilty conscience:
 
“How much more will the blood of Messiah who through the eternal Spirit offered Himself without blemish to God, cleanse your conscience from dead works to serve the living God?” (Hebrews 9:14)
 
Despite this, some followers of Yeshua still struggle with guilt and condemnation, even though the Word of God promises that those who are in the Messiah are free:
 
“There is therefore no condemnation to those in Yeshua the Messiah who do not walk in the flesh.” (Romans 8:1)
 
Just as the blood of the lamb had to be applied to the doorposts of our homes in Egypt, so must the blood of Yeshua be applied to our hearts, by faith, to wash us clean from every trace of guilty conscience and shame over our past sins.
 
“Let us draw near with a true heart in full assurance of faith, having our hearts sprinkled from an evil conscience and our bodies washed with pure water.” (Hebrews 10:22) 
 
The pure waters refer to the mikvah, the ritual water immersion, which is symbolic of our new spiritual birth.

Only when our hearts have been cleaned (sprinkled with the blood of Yeshua) and our bodies immersed in the mikvah can we have this assurance of our faith that allows us to draw near to God.
 
A guilty conscience over our past will separate us from intimacy with God, as well as with other believers in the Body of Messiah.
 
The above Scripture (Hebrews 10:22) is followed by an exhortation to make sure we continue to meet together with other believers as the Body of Messiah (Hebrews 10:24–25). 
 
We cannot expect to walk free of sin if we isolate ourselves from those who follow Yeshua. We need to stay accountable to one another and to exhort one another to live a life of holiness.
 
Since each of us has been given the ministry of reconciliation, we should be agents of healing and restoration.




















The Blood of Sprinkling
 
“He shall slay the young bull before the LORD; and Aaron’s sons the priests shall offer up the blood and sprinkle the blood around on the altar that is at the doorway of the tent of meeting.” (Leviticus 1:5)
 
The Cohen (High Priest) not only sprinkled the blood around the altar, he dipped his finger in it and sprinkled it seven times before the Lord, in front of the veil. (Leviticus 4:17)
 
Some suggest that, likewise, the blood of Yeshua, who was the High Priest (Cohen HaGadol) of the New Covenant, was also sprinkled before the Lord seven times:
  1. Yeshua perspired drops of blood in the Garden of Gethsemane when He prayed to the Father: “And being in anguish, He prayed more earnestly, and His sweat was like drops of blood falling to the ground.” (Luke 22:44)
  2. He was struck in the face until it was “marred beyond recognition.” (Isaiah 52:14)
  3. His back was scourged with a whip. (Isaiah 50:6; Matthew 27:26)
  4. The soldiers put a crown of thorns on His head. (John 19:2)
  5. They plucked out His beard. (Isaiah 50:6)
  6. They pierced His hands and feet. (Psalm 22:16; Luke 24:39; John 20:27)
       7. They pierced His side with a spear and blood and water came out. (Psalm 22:14; John 19:34)

Satanic Counterfeit
 
Animal rights activists are likely appalled to read of all the sacrifices that the Torah requires.  
 
Some people, even believers, are uncomfortable with the whole idea of blood sacrifices. One of the reasons is our natural human aversion to blood. Another reason is because of the association with evil satanic rituals.
 
Satanism observes its own system of blood sacrifices to the powers of darkness.
 
As well, Satan often attempts to twist and pervert the Word of God, using it for his own evil purposes. Luke 4gives us an example of how he did this with Yeshua when He was tested in the wilderness.
 
Satan misleads by substituting wicked counterfeits for the holy things of God, such as blood sacrifices.
 
People of various pagan religions have practiced the ritual killing of animals to appease their false gods. Many cultures used animal sacrifice in purification ceremonies. Some of these include (in addition to the Hebrews): Greeks, Romans, Ancient Egyptians, Aztecs and Yoruba.
 
Is animal sacrifice still practiced today?  Not currently in Judaism, as the korbanot cannot be offered without the Temple. And there has not been a Temple for nearly 2,000 years.
 
However, outside of Judaism, it is practiced. Followers of Santeria (a religion of Caribbean origin) to this day offer up some sacrificial animals to cure the sick or give thanks to their god (Orisa) as part of their ritual activities.

Human Sacrifice
 
Another Satanic counterfeit to God’s sacrificial system is found in some cultures and religions in which human beings were sacrificed as a way of giving their very best to their god.
 
In times of natural disasters, such as earthquakes, floods, or volcanic eruptions, which have historically been understood as evidence of their deity’s anger or displeasure, other cultures have offered up human sacrifice in the hopes of appeasing the wrath of their gods.
 
Even in the West, rumors abound on the Internet and the Hollywood scene that a human blood sacrifice will move one into the extremely wealthy club ($20 million+).
 
Whether or not it is actually practiced as it once was, Satan worshipers and those who worship evil have been performing human blood sacrifice since ancient times, so it is likely that this continues to this very day among his followers within secret communities just outside of mainstream culture.
 
Judaism, on the other hand, abhors the concept of human sacrifice, because it is abhorrent to Elohim, as it is written: “Never give your children as sacrifices to the god Molech. If you do, you are dishonoring the name of your God.  I am YHVH.” (Leviticus 18:21)
 
It is for this reason that most Jewish people find it so difficult to believe in Yeshua, human sacrifice has always been associated with paganism and is strictly forbidden.

The One True God completely forbade His people from pagan worship customs and especially the practice of human sacrifice:
 
“You must not worship the LORD your God in their way, because in worshiping their gods, they do all kinds of detestable things the LORD hates. They even burn their sons and daughters in the fire as sacrifices to their gods.” (Deuteronomy 12:31)
 
Knowing that God detests human sacrifice, especially of a son or daughter at the hand of a parent, the Jewish people naturallyassume that our God would never allow someone to die a substitutionary death the way animals do.
 
This is a significant stumbling block to receiving salvation through Yeshua the Messiah for the Jewish people. However, the ancient prophet Isaiah revealed that long ago God planned to lay all of our sins and iniquities upon the Messiah:
 
“But He was pierced through for our transgressions, He was crushed for our iniquities; The chastening for our well-being fell upon Him, and by His scourging we are healed. All of us like sheep have gone astray, each of us has turned to his own way; But the LORD has caused the iniquity of us all to fall on Him.” (Isaiah 53:5–6)

God did not intend for His korbanot to be performed by a people who were determined to live lawless lives. They were never a substitution for living in fellowship with Him and being right-hearted.
 
Likewise, Yeshua’s sacrifice was meant to restore fellowship with our Father upon a person seeking to draw near to Him, sincerely repenting of their sins, and accepting the sacrifice as a free gift on their behalf.
 
The blood of the Lamb of God (Yeshua) takes away the sins of those who believe in who He is, what He did, turn from their sin, and follow Him.

God does not delight in the sacrifice but in the right heart of the person who offers it.
 
All of the Hebrew prophets warned the people that offering sacrifices without accompanying inner morality and goodness would be in vain.
 
Ultimately, what God requires of each one of us is to practice justice, mercy and humility toward God and man.
 
“It has been told to you, O man, what is good, and what the LORD does require of you: only to do justly, and to love mercy, and to walk humbly with thy God.” (Micah 6:8)
 
And Yeshua, who has set us free from the evil master of sin through His death and resurrection, has given us the power to be just, love mercy, and walk humbly with our God.

Shabbat Shalom,

Benvenuto a Vayikra (E ha chiamato), il nostro studio della porzione della Torah che verrà letto nelle sinagoghe di tutto il mondo questo Shabbat (Sabato).
 
Vayikra (E chiamò)

Levitico 1: 1-5: 26; Isaia 43: 21-44: 23; Ebrei 9: 1-28 / Romani 8: 1-13

“1 L'Eterno chiamò Mosè e gli parlò dalla tenda di convegno, dicendo:«Parla ai figli d'Israele e di' loro: Quando uno di voi porta un'offerta all'Eterno, portate come vostra offerta un animale preso dalla mandria o dal gregge. (Levitico 1: 1)
 
La scorsa settimana, Parasha Pekudei è stata la parte finale della Torah nel libro dell'Esodo. Questo Shabbat, iniziamo a studiare il Libro del Levitico. In ebraico, Levitico è chiamato Vayikra che nella Sua parola iniziale וַיִּקְרָא  significa “E chiamò”.

La rilevanza delle Offerte
 
«Parla ai figli d'Israele e di' loro: Quando uno di voi porta un'offerta all'Eterno, portate come vostra offerta un animale preso dalla mandria o dal gregge.Se la sua offerta è un olocausto di un capo preso dalla mandria, offra un maschio senza difetto; lo porterà all'ingresso della tenda di convegno di sua spontanea volontà davanti all' Eterno.”(Levitico 1: 2-3) 

La porzione di Torah, Vayikra, presenta le leggi korbanot (קָרְבָּנוֹת offerte), tra cui il korban Olah (קָרְבַּן עוֹלָה) ossia offerte brucianti.

Il sostantivo ebraico Olah significa salire perché il sacerdote brucerebbe le offerte sul legno dell'altare, l'aroma sarebbe salito per essere accettato dal Signore.
 
La parola ebraica korbanot deriva dalla radice krv (קרב), che significa essere vicino (Karov). I sacrifici, una volta accettati da Dio ripristinano la vicinanza e l’intimità tra Dio e il Suo popolo. Le nostre iniquità e peccati che ci separano da Dio e ci impediscono di stabilire o mantenere uno stretto rapporto con Lui.
 
“Ma le vostre iniquità hanno prodotto una separazione fravoi e il vostro DIO e i vostri peccati hanno fatto nascondere la sua faccia da voi, per non darvi ascolto.(Isaia 59: 2)
 
Anche se alcuni del credenti del Nuovo Patto considerano le leggi in Levitico irrilevanti e obsolete, restano pertinenti e sono davvero molto importanti. Per esempio, senza di loro non possiamo afferrare il concetto di   sacrificio di sangue per espiare il peccato. Questo concetto di base nel piano di Dio per la redenzione ci aiuta a comprendere giustamente la morte sacrificale di Yeshua (Gesù) il Messia. Cercando di capire la morte di Yeshua sulla Croce di esecuzione romana, senza comprendere i sacrifici di sangue è come cercare di costruire una casa senza fondamenta. La casa può durare per un tempo, ma non è in grado di resistere alle tempeste feroci senza quella base solida. Allo stesso modo, dobbiamo avere un solido fondamento nella Parola di Dio per comprendere giustamente la Parola di Dio, così come succede nel navigare attraverso le tempeste della vita. Per alcune persone, la coscienza sporca sopra i peccati del passato li induce ad essere alienati da Dio, pur avendo ricevuto il perdono. Il sacrificio del sangue di Gesù, tuttavia, è stato versato per noi per ripristinare il giusto rapporto con Dio e per essere ripuliti completamente di qualsiasi traccia di una coscienza colpevole:

“quanto più il sangue di Cristo, che mediante lo Spirito eterno offrì se stesso puro di ogni colpa a Dio, purificherà la nostra coscienza dalle opere morte per servire il Dio vivente! (Ebrei 9:14)

Nonostante questo, alcuni seguaci di Gesù continuano a lottare con il senso di colpa e la condanna, anche se la Parola di Dio promette che coloro che sono in Cristo sono liberi:
 
Ora dunque non vi è alcuna condanna per coloro che sono in Cristo Gesù, i quali non camminano secondo la carne ma secondo lo Spirito.” (Romani 8: 1)
 
Proprio come il sangue dell'agnello doveva essere applicato agli stipiti delle nostre case in Egitto, così bisogna che il sangue di Yeshua sia applicato ai nostri cuori, per fede, per lavare noi puliti da ogni traccia di coscienza colpevole e vergogna per il nostro passato di peccato.
 
accostiamoci con cuore sincero, in piena certezza di fede, avendo i cuori aspersi per purificarli da una cattiva coscienza e il corpo lavato con acqua pura. (Ebrei 10:22)

Le acque pure si riferiscono alla mikvah, il rito dell' immersione in acqua, che è il simbolo della nostra nuova nascita spirituale. Solo quando i nostri cuori sono stati puliti (spruzzati con il sangue di Yeshua) e il nostro corpo è immerso nella mikvah abbiamo questa certezza della nostra fede che ci consente di avvicinarci a Dio. Una coscienza in colpa per il nostro passato ci separerà dall’ intimità con Dio, così come con altri credenti nel Corpo del Messia.
 
La Scrittura sopracitata (Ebrei 10:22) è seguita da un'esortazione all’ incontrare insieme altri credenti con cui facciamo parte del Corpo di Cristo (Ebrei 10: 24-25). Non possiamo aspettarci di camminare senza peccato se ci isoliamo da coloro che seguono Gesù. Dobbiamo rimanere responsabili l'uno all'altro ed esortare gli uni gli altri a vivere una vita di santità. Dal momento che ad ognuno di noi è stato dato il ministero della riconciliazione, dovremmo essere agenti di guarigione e di restauro.

Il Sangue da Cospargere
 
Poi scannerà il torello davanti all'Eterno; e i sacerdoti, figli di Aaronne, presenteranno il sangue e spargeranno il sangue tutt'intorno sull'altare, che è all'ingresso della tenda di convegno; “. 
(Levitico 1: 5)
 
Il Cohen (Gran Sacerdote) non solo sparse il sangue attorno all'altare, intinge il dito in esso e ne asperse sette volte davanti al Signore, davanti al velo. (Levitico 4:17)
 
Alcuni suggeriscono che, allo stesso modo, il sangue di Gesù, che è stato il Sommo sacerdote (Cohen HaGadol) della Nuova Alleanza, è stato spruzzato anche davanti al Signore sette volte:

     1. Yeshua sudava gocce di sangue nel giardino di Getsemani e quando Egli pregò il PadreEd egli, essendo in agonia, pregava ancor più intensamente, e il suo sudore divenne simile a grumi di sangue che cadevano a terra.” (Luca 22:44)
     2. E 'stato colpito in faccia fino a quandofu “Come molti erano stupiti di te, così il suo aspetto era sfigurato più di quello di alcun uomo, e il suo volto era diverso da quello dei figli dell'uomo,”. (Isaia 52:14)
     3. La sua schiena è stata flagellata con una frusta(Isaia 50: 6; Matteo 27:26)
     4. I soldati hanno messo una corona di spine sul Suo capo. (Giovanni 19: 2)
     5. Gli strappavono la barba. (Isaia 50: 6)
     6. Gli furono forate le mani e i piedi. (Salmo 22:16; Luca 24:39; Giovanni 20:27)
     7. Essi gli colpirono il fianco con la lancia e il sangue e l'acqua vennero fuori. (Salmo 22:14; Giovanni 19:34)

Contraffazione Satanica
 
Attivisti per i diritti degli animali sono sconvolti nel leggere di tutti i sacrifici che la Torah richiede.   
Alcune persone, anche credenti, sono a disagio con l'idea di sacrifici di sangue. Uno dei motivi è la nostra naturale avversione umana al sangue. Un altro motivo è a causa dell'associazione con riti satanici.
Il Satanismo osserva il proprio sistema di sacrifici di sangue per adorare le potenze delle tenebre. Come pure, Satana spesso tenta di torcere e pervertire la Parola di Dio, usandola per i suoi scopi malvagi.   
Luca 4 ci dà un esempio di come lo ha fatto con Gesù quando Egli è stato testato nel deserto. Satana inganna sostituendo contraffazioni malvagie delle cose sante di Dio, come i sacrifici di sangue. Persone di diverse religioni pagane hanno praticato l'uccisione rituale di animali per placare i loro falsi dei. Molte culture utilizzano il sacrificio di animali nelle cerimonie di purificazione. Alcuni di questi includono (in aggiunta agli Ebrei) i Greci, Romani, Egizi, Aztechi e Yoruba.
 
È il sacrificio animale praticato ancora oggi? Attualmente non nel giudaismo, come il korbanot non può essere offerto senza il Tempio. E non v'è stato un tempio per quasi 2.000 anni. Tuttavia, al di fuori del giudaismo, è praticata. I seguaci della Santeria (una religione di origine caraibica) fino ad oggi offrono alcuni animali sacrificali per curare i malati o dare grazie al loro dio (Orisa) come parte delle loro attività rituali. Ci sono anche alcuni cristiani in alcuni villaggi greci che, in una pratica chiamata kourbània, sacrificano animali per santi ortodossi.

Sacrificio umano
 
Un'altra contraffazione satanica al sistema sacrificale di Dio si trova in alcune culture e religioni in cui gli esseri umani sono stati sacrificati come un modo di dare il loro meglio per il loro dio. In tempi di disastri naturali, come terremoti, inondazioni o eruzioni vulcaniche, che sono state storicamente intese come prova di rabbia o dispiacere di loro divinità, altre culture hanno offerto sacrifici umani nella speranza di placare l'ira dei loro dei. Anche in Occidente, le voci abbondano su Internet e la scena di Hollywood che un sacrificio di sangue umano farà entrare nei club estremamente ricchi. Se sia o non sia in realtà praticato come una volta, adoratori di Satana e coloro che adorano il male eseguono sacrifici di sangue umano fin dai tempi antichi, per cui è probabile che questo continui fino ad oggi tra i suoi seguaci all'interno delle comunità segrete appena fuori della corrente culturale principale.
 
L’Ebraismo, d'altra parte, aborre il concetto di sacrificio umano, perché è ripugnante per Elohim, come sta scritto: 21 Non darai de’ tuoi figliuoli ad essere immolati a Moloc; e non profanerai il nome del tuo Dio. Io sono l’Eterno“.(Levitico 18:21) 

E' per questo motivo che la maggior parte degli ebrei trovano così difficile credere in Yeshua, il sacrificio umano è sempre stato associato con il paganesimo ed è severamente vietato. L'unico vero Dio ha completamente proibito al Suo popolo di unirsi ai culti pagani e soprattutto alla pratica del sacrificio umano:
 
“31 Non così farai riguardo all’Eterno, all’Iddio tuo; poiché esse praticavano verso i loro dei tutto ciò ch’è abominevole per l’Eterno e ch’egli detesta; davano perfino alle fiamme i loro figliuoli e le loro figliuole, in onore dei loro dei. (Deuteronomio 12,31)
 
Sapendo che Dio detesta il sacrificio umano, in particolare di un figlio o una figlia per mano di un genitore, il popolo ebraico, naturalmente da’ per scontato che il nostro Dio non avrebbe mai permesso a qualcuno di morire di una morte sostitutiva al modo in cui gli animali venivano sacrificati. Questo è un ostacolo significativo per ricevere la salvezza attraverso Yeshua il Messia per le persone ebraiche. Tuttavia, l'antico profeta Isaia ha rivelato che molto tempo fa Dio prevede di gettare tutti i nostri peccati e iniquità sul Messia:
 
“5 Ma egli è stato trafitto a motivo delle nostre trasgressioni, fiaccato a motivo delle nostre iniquità; il castigo, per cui abbiam pace, è stato su lui, e per le sue lividure noi abbiamo avuto guarigione. 6 Noi tutti eravamo erranti come pecore, ognuno di noi seguiva la sua propria via; e l’Eterno ha fatto cader su lui l’iniquità di noi tutti.”(Isaia 53: 5-6)
 
Dio non ha inteso la sua korbanot da essere eseguita da un popolo determinato a vivere una vita senza legge. Non sono mai stati una sostituzione alla vita vissuta in comunione con Lui e ad essere giusti di cuore. Allo stesso modo,   il Sacrificio di Gesù aveva lo scopo di ripristinare la comunione con il Padre ad una persona che cerca di avvicinarsi a Lui, sinceramente pentirsi dei propri peccati, e accettando il sacrificio come un dono gratuito per suo conto. Il sangue dell'Agnello di Dio (Gesù) toglie i peccati di coloro che credono in quello che è, quello che ha fatto, convertono dai loro peccati, e lo seguono. Dio non si compiace del sacrificio, ma nel giusto cuore della persona che lo offre. Tutti i profeti ebraici hanno avvertito le persone che offrono sacrifici senza accompagnamento di moralità interiore e bontà saranno vani. In definitiva, ciò che Dio richiede da ognuno di noi è quello di praticare la giustizia, la misericordia e l’umiltà verso Dio e l'uomo.
 
Uomo, ti è stato insegnato ciò che è buono e ciò che richiede il Signore da te: praticare la giustizia,
amare la pietà, camminare umilmente con il tuo Dio.
 (Michea 6: 8)
 
E Yeshua (Gesù), che ci ha liberati dal male del peccato attraverso la sua morte e risurrezione, ci ha dato il potere di essere giusti, amare la misericordia e camminare umilmente con il nostro Dio.

Culto Sabatto mattina / Shabbat morning service:
To listen, please click on the link below. Per ascoltare, per favore, cliccare sul link sottostante:



0 Comments to Torah portion Vayikra/Porzione di Torah Vayikra:

Comments RSS

Add a Comment

Your Name:
Email Address: (Required)
Website:
Comment:
Make your text bigger, bold, italic and more with HTML tags. We'll show you how.
Post Comment
RSS Follow Become a Fan

Delivered by FeedBurner


Recent Posts

Torah Portion Pinchas (Phinehas)/Porzione Torah Pinchas (Phinehas)
Serie di Studi Biblici Messianici: Yeshua Ha Mashiach (Gesu' Cristo il Messia) nel Vecchio Testamento (in Italiano)
Torah Portion Balak/Porzione Torah Balak
Torah Portion Chukat/Porzione Torah Chukat
Time of Judgement/Tempo di Giudizio

Most Popular Posts

ASILO NIDO FAMIGLIA BILINGUE A DOMICILIO
Welcome to Your Family Home: Start Up Imma: The Mommy’s Start Up
IO SONO LA VITE, VOI SIETE I TRALCI
SUMMER CAMP 2013 UPDATES
SUMMER CAMP 2013

Categories

"Messianic Bible Studies Series" Registration
A MOBILE COLLEGE
BACK TO SCHOOL 2013
BAMBINI DALLA SCUOLA DI STRADA ALLA SCUOLA IN CASA
Baxk To School 2014
Believe
BIBBIA PROFETICA MESSIANICA ANNO 5775 PRIMA PORZIONE DI TORAH DELL'ANNO
Casa di Preghiera & Accoglienza Place of Shalom Pozzuoli, Napoli
Casa di preghiera di Gerusalemme
Cio' in cui crediamo
Come l'Apostolo Paolo
Con i miei occhi la biblioteca per i nonni e i disabili visivi
CORSI AUTUNNALI SETTIMANALI
CORSI DI ITALIANO PER STRANIERI
CORSO DI CUCITO
CORSO DI DECOUPAGE
CORSO DI EBRAICO BIBLICO A POZZUOLI IN SEDE E ONLINE SONO APERTE LE ISCRIZIONI
Daily Drop
Daily Mitzvah (Maimonides)
Daily Prayer Points
Daily Tehillim
Daily Wisdom
Daily Word
EMPLOYMENT AVAILABLE Welcome to Your Family Home: Start Up Imma: The Mommy’s Start Up
English Courses for You
EVENTO TRE PER DUE
Facilitating and enhancing social inclusion of people with special needs
Generate a list of Yahrzeit dates, Hebrew Birthdays, or Hebrew Anniversaries for the next 20 years
Healing
Holocaust Memorial Day
II Porzione di Torah dell'anno 5775
IO SONO LA VITE, VOI SIETE I TRALCI
Israel Updates
Italian House of Prayer Jerusalem/Casa di Preghiera Italiana a Gerusalemme
Kehila News Israel
La Stanza di Elia/Elijah Room
LEADERSHIP COURSE
Messianic Bible
Missione la pupilla del suo occhio 2015
MISSSION 3721
Monthly Newsletter
My Dream
ORFANI E VEDOVE
Our Tithes to Israel - Le Nostre Decime a Israele
Prayer Points
Raccolta Fondi Asilo Nido Bilingue Gratuito de L'Aquila
Raccolta Fondi per Emergenza Terremoto Amatrice, Italia - Fundraising Earthquake Emergency for Italy
RECUPERO MATERIA SCOLASTICA INGLESE
Scriptural References and daily Prayer Points
SERVIZI DI GUIDA TURISTICA E ACCOMPAGNATORI TURISTICI (CORRIERI)
SHINE PROJECT - FREE WORKSHOP
SMALL THINGS MAKE BIG CHANGES IN PEOPLE LIVES
START-UP IMMA (in ebraico mamma)
Start-Up Imma al Social Lab - Il Forum Regionale sulle Politiche Sociali - 13 Febbraio 2015 Pescara,
SUMMER CAMP 2013
TEA Parties
Teacher's Hunt!
Tempi di Gloria
The Children of Zion, His Holy People.
The Day of Prayer for the Persecuted Church
The Marriage Service
THE PATH OF THE GODS & THE CALL OF GOD 13 APRIL 2013
This is Christmas - (Questo e' Natale) - Evento Gratuito per bambini - Domenica 14, 21, 28 Dicem
This is Revival 2013 (Questo e' Risveglio 2013)
Time of Judgement/Tempi di Giudizio
Times of Glory Isaiah 66:18
TRAVEL TO ISRAEL 2013
TRAVEL TO UK 2013
Village of Hope & Justice Ministry (Onlus) Israele
Village of Hope & Justice MInistry Bible Studies
VILLAGE OF HOPE & JUSTICE MINISTRY MOBILE COLLEGE
Village of Hope & Justice Ministry Onlus Offerta Formativa Estate 2014
WAILING WALL: PRAYER REQUESTS AND ANSWERS TO PRAYER
Weekly Stories from Israel
Weekly Torah Portion
Welocome Home - Your room in Jerusalem - Italian House of Prayer Jerusalem
What we believe
Yad HaShoah Holocaust Memorial Day
Yamim Nora’im Anno 5775
Yom Kippur 5777 Appeal

Archives

July 2017
June 2017
May 2017
April 2017
March 2017
February 2017
January 2017
December 2016
November 2016
October 2016
September 2016
August 2016
July 2016
June 2016
May 2016
April 2016
March 2016
February 2016
January 2016
December 2015
November 2015
July 2015
March 2015
February 2015
January 2015
December 2014
November 2014
October 2014
September 2014
April 2014
January 2014
December 2013
September 2013
August 2013
July 2013
June 2013
May 2013
April 2013
March 2013
February 2013

powered by

Website Builder provided by  Vistaprint